Cene amorose “low cost”

Posted on giugno 18, 2011

5


E’ risaputo, alle cene amorose, la cosa fondamentale è fare colpo. Spesso però si crede che questo “colpo” lo si possa ottenere solamente frequentando ristoranti “in” a prezzi “out”, nel senso da essere così cari da lasciare gran parte degli avventori proprio fuori, dal locale stesso, e invece… invece per fare veramente colpo basta poco. Basta ideare una bella cena amorosa low cost.

Le possibilità sono davvero tante. Nel caso abitiate da soli, potrete organizzarvi con una bella cena a lume di candela (candele low cost acquistate in uno di quei negozi dove vendono cose di altre case di cui vi segnalo: Mercatopoli.it, sito della catena di negozi di oggetti, vestiti e roba usata) chiaramente vi dovrete cimentare nella veste di cuoco, ma non vi allarmate, sarà più facile di quanto pensiate. Tirate fuori l’Antonella Clerici che è in voi (se pensate che vi aiuterà per entrare nella parte indossare una parrucca bionda ), scorrazzate nel web e dopo aver trovato un video che vi insegna come cucinare dalla A alla Z il piatto prescelto non vi resterà che mettervi al lavoro seguendo passo, passo la diligente video guida (per questa funzione segnale i siti VideoRicette.net un portale dedicato esplicitamente a video di cucina, ove potrete anche caricarne di vostri; oppure il sito Incucina.tv) .

Nel caso invece siate sprovvisti di un tetto proprio, allora potrete cimentarvi in un picnic, ma non un picnic come quelli che facevate con la nonna e il nonno in riva al fiume tra pantegane e coccodrilli, no qualcosa di molto più sostanzioso. Preparate un tagliere imbandito di cose sfiziose, abbinatelo ad una bella bottiglia di vino (una di quelle biologiche comprate direttamente dal produttore a pochi euro, qui vi segnalo un’ottima Az. Agricola nei pressi di Castelfranco Emilia che ha anche un bellissimo Agriturismo: Agriturismomongiorgi.it) e caricate il tutto in macchina assieme ad un tavolino, due sedie, oggettistica varia da tavola e le solite immancabili candele. Dopodiché portate il tutto, compresa la vostra metà (tralasciare questo elemento sarebbe molto dannoso per la riuscita della serata), in riva al mare, in collina su di una terrazza panoramica, al centro di un campo da golf o più semplicemente in un qualsiasi luogo piacevole, silenzioso, ma soprattutto adatto ad una cena amorosa low cost.

Altra idea geniale per fare cene low cost a lume di candela è… Una settimana prima della cena tet a tet recatevi in un ristorante attentamente prescelto. Puntate sempre ristorantini carini, ma semplici, di media grandezza, non esagerate, ricordate sempre il detto: chi troppo vuole nulla stringe. Giunti lì fingetevi un futuro sposo in avanscoperta nell’intento di organizzare la propria cena nuziale e fate in modo di parlare con il titolare. A quel punto concordate con lo stesso la cena di prova per scegliere le pietanze dell’ipotetica cena nuziale. Successivamente recatevi la sera prestabilita con la vostra metà (dicendogli che per gioco prenotando vi siete fatti scappare che presto vi sposerete) nel ristorante e cenate a lume di candela serviti e riveriti. Dopodiché, a fine cena recatevi da soli a parlare con il padrone complimentandovi quasi all’eccesso e vedrete che molto spesso la cena vi verrà fatta pagare un’eresia e forse qualche volta vi verrà addirittura offerta.

Se per caso nessuna di queste proposte vi convince sappiate che c’è anche la nuda e cruda trattoria low cost. Se all’inizio queste oasi del piacere culinario a basso prezzo si potevano trovare principalmente nelle periferie o nei quartieri delle grandi città (Trastevere Caput Mundi), bene sappiate che oramai la specie è in forte espansione, ed ha invaso quasi tutte le piazze (in questo caso vi segnalo un sito molto interessante ove trovarne di diversi sparsi per l’Italia: Buoniposti.it).

In questo caso non dovrete far altro che scovare la trattoria low cost a voi più vicina o più gradita (internet è un grande veicolo di propagazione per questo virus risparmioide) e successivamente recarvici con la vostra metà. In questi luoghi, ove il pasto, non rispettando la legge dei vasi comunicanti, riempirà la vostra pancia senza però vuotare il portafogli, preparatevi ad uno stile di ristorazione molto distante da ciò che siete sempre stati abituati a vedere. Avrete infatti a che fare con tavoli di legno o di plastica, tovaglie di carta e menu fissi che difficilmente supereranno i sedici euro, bevande incluse. Vi assicuro che in questo caso avrete la possibilità di mangiare piatti particolari e ben fatti ad un ottimo prezzo, inoltre non dovrete temere di non poterci tornare per un po’ per via del menù fisso, perché in questi luoghi di perdizione culinaria a basso impatto economico, il menù è sì fisso, ma cambia sempre in quanto vige una regola ben precisa: si sa solo quello che c’è oggi e non si sa cosa ci sarà domani; e questo perché lo chef cucina sempre in base a quello che trova.

Infine, c’è un’ultima possibilità… i siti internet che permettono di prenotare o acquistare cene a prezzi scontatissimi. Su tutti mi viene da consigliarvi quello che più mi ha colpito in quanto a chiarezza, comodità e offerta, mi sto riferendo a: Groupon.it.

Se percorrerete questa via non dovrete fare altro che visitare il sito stesso nella sezione relativa alla città in cui intendete portare a termine la vostra cenetta amorosa low cost (a lungo andare vi consiglio di iscrivervi alla newsletter per ricevere direttamente nella casella di posta le migliori offerte) e acquistare l’offerta che riterrete più adeguata. In questo caso potreste addirittura arrivare ad aggiudicarvi una cena per due in uno dei ristorante più “in” della città al novanta per cento di sconto (oltre al sopracitato vi segnalo anche: Restaurantonclick.it un sito ove potrete trovare pranzi e/o cene in offerta).

di Marco Mengoli

“Pubblicato in esclusiva su L’Indro e qui pubblicato per gentile concessione”

Dite che ne dite?

Si invita al COMMENTO E al SUGGERIMENTO su tutto ciò che è low cost.

Questo e tanto altro nel libro “Una vita low cost” – ACQUISTALO ORA

Annunci