Volere volare per risparmiare

Posted on febbraio 9, 2012

0


Il volo economico è certamente uno degli ’articoli’ più conosciuti nelle vetrine del low cost, e non a caso da anni è ormai una buona abitudine d’acquisto per molti cittadini del Mondo. Prenotare un volo a basso prezzo è divenuta cosa sempre più semplice, grazie al proliferare di sitie di compagnie aeree che offrono tragitti scontati.

Oggi voglio proporvi un’analisi accurata delle 50 compagnie aeree più economiche al mondo. Il tutto sfruttando i dati che eDreams ha raccolto attraverso milioni di prenotazioni effettuate in tutto il 2011. Voglio però entrare nello specifico e analizzare la questione per ordine: cosa sono i voli low cost; come trovare offerte davvero economiche e come capire se sono convenienti o meno.

La ’filosofia’ dei voli low cost ha visto la luce negli USA più di trenta anni fa con voli a metà prezzo. In Europa è giunta poi alla ribalta grazie a compagnie come Ryanair ed Easyjet, ma oggi è sfruttata anche dalle altre compagnie. Sostanzialmente sono voli ove tutto il “non indispensabile per la riuscita del viaggio” si paga e ogni cosa è centellinata.

La regola principale è quella di muoversi con quanto più anticipo possibile, prenotando molto prima o approfittando delle offerte con durata limitata che spesso le compagnie propongono sui loro siti o pubblicizzano attraverso i portali e i social network. Altra cosa importante è quella di controllare sempre attentamente l’aeroporto di arrivo – dal momento che la maggior parte delle compagnie aeree utilizzano scali secondari – così come il peso e le dimensioni delle valigie da imbarcare (acquistare una borsa o una valige fatta su misura per i voli può sembrare un costo inutile, ma vi assicuro che potrà farvi risparmiare parecchio al momento della prova in aeroporto).

Infine, non meno importante è il discorso relativo al check-in, che se fatto online permette un ulteriore risparmio, ma che a seconda che lo si esegua o meno in Aeroporto può portare a spese non previste. Dallo studio che il sito eDreams ci propone sembrerebbe proprio di sì. Del resto, a differenza di quanto sostengono voci infondate a riguardo, i voli low cost non solo sono perlopiù puntuali, efficienti e sufficientemente comodi, ma anche sicuri come tutti gli altri.

Insomma la tenuta economica di questa formula sta nel fatto che a bordo di questi voli è tutto a pagamento, a partire dalla possibilità di scegliere dove sedersi.

Dette compagnie guadagnano molto sui costi addizionali e sono molto attente nel far rispettare tutte le regole, pena supplementi che spesso possono superare i costi dei biglietti aerei stessi. Infine, come detto in precedenza, guadagnano utilizzando soprattutto aeroporti secondari dove le tasse sono nettamente inferiori e ove ricevono grandi sovvenzioni dagli enti locali o statali per mantenere in funzione certe rotte.

Pertanto, per chi avesse solo abbozzato uno o due viaggi, ma anche per i neofiti di detta filosofia di viaggio, consiglio vivamente di allacciare le cinture, il mouse, di impugnare la prepagata e provare e provare e provare e provare e provare e… provare (non rischierete assolutamente di ritrovarvi a Frittole sussurrando… non ci resta che piangere).

di Marco Mengoli

“Pubblicato in esclusiva su L’Indro e qui pubblicato per gentile concessione”

Dite che ne dite?

Si invita al COMMENTO E al SUGGERIMENTO su tutto ciò che è low cost.

Questo e tanto altro nel libro “Una vita low cost” – ACQUISTALO ORA

Annunci